Porto! Benvenuti viandanti della Rete!

Porto! Benvenuti viandanti della Rete!

      Approdare

Un porto sicuro! Ci serve un posto dove possiamo trovare conforto. Quel posto è la nostra casa. La Maison Dieu nei Tarocchi è la Casa Dio, lo spazio dove risiede la nostra divinità interiore. La casa corrisponde all’io. Io Dio. Ognuno di noi è Dio, in piccolo ma lo è. Perché tutto è legato. Solo quando quell’io prende la consapevolezza della propria grandezza, solo allora può definirsi padrone di sé. Un io sovrano cerca da solo le informazioni che gli servono. Diceva Lev Tolstoj: “Gli uomini di genio sono incapaci di studiare in gioventù perché sentono inconsciamente che bisogna imparare tutto in modo diverso da come lo impara la massa.”

La Maison Dieu

      Stare nel Porto

Questo blog è una raccolta di articoli su argomenti diversi ma collegati dal filo del mistero, delle tradizioni, della cultura mistica. L’inconscio, il profondo, vengono guardati da varie angolazioni, e da una prospettiva narrativo/divulgativa. Come ci serve il porto che rappresenta il momento di quiete in cui dovremmo avere la capacità di ascolto di noi stessi e quindi di autoanalisi, altrettanto dobbiamo navigare in mare aperto, affrontando le burrasche, cercando la via, e un nuovo approdo.

      Salpare

Siamo quindi dei naviganti, dei viandanti nella vita e nella rete, e se cercate un senso tra le onde che forman le parole, potreste imbattervi, anche solo per coincidenza non casuale in questo porto. Benvenuti viandanti della rete, che possiate rifocillarvi e prendere di qualcosa nutrimento. Parleremo di leggende, (Vedi per esempio la Leggenda di Jack o’Lantern), di misteri, di scienza e di paranormale.

       

Affronteremo le burrasche ideologiche e le oscurità insite nel nostro essere anime incarnate. Guarderemo intorno e anche dentro, per poter trovare nella consapevolezza il conforto, e con questo vi saluto e vi auguro un buon viaggio o un buon approdo, che poi sono soltanto due facce dello stesso porto.

4 Replies to “Porto! Benvenuti viandanti della Rete!”

  1. Toc Toc, forse sono passato troppo presto… lascerò un bigliettino:
    Sono passato per saluto ad un vecchio e caro amico, e magari un caffè. Ripasserò, un affettuoso abbraccio. Ivan.

    1. Ciao compagno viandante, non è mai troppo presto! Grazie per il saluto, il caffè ce lo berremo… Ripassa quando vuoi, sei il benvenuto! Contraccambio l’abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi